• Altre festa della Regione di Cusco

    Consegna della Vara, o “bastone del comando” 

    (01 gennaio). All’inizio di ogni anno si riuniscono i “Vayas”, ovvero gli uomini più anziani di ogni comunità della zona per eleggere i canditati che assumeranno l’incarico di autorità massima (Varayocs = Sindaco) di ogni rispettivo villaggio.
    Una festa a base di “chicha de jora”, bevanda alcolica di circa 3 gradi a base di mais fermentato, alternata al “Llonque”, acquavite locale.
    Il sindaco, detto “ Alcalde” o “Varay” riceve la Vara o bastone del comando che simbolizza il potere.
    Le Vare sono costruite in legno nelle varietà Chonya, hualtaco nero, guayacán o membrillo (mela cotogna), misurano all’incirca un metro e riportano rilievi di argento e oro. In una delle sale del comune di Cusco esiste un piccolo museo con alcuni degli esemplari più belli.
    Quando un Varayo cessa il suo mandato, non potrà più essere rieletto ma verrà considerato uno degli anziani piu rispettabili del villaggio.

    El Charaje (battaglia campale)
    Il 20 gennaio le pacifiche popolazioni dei Checcas, Lanqui e Layo danno inizio ad un impressionante confronto: si scontrano a suon di pietrate lanciate con fionde di cuoio di pecora e di frustate con artefatti di cuoio con alle estremità bulloni e tubi ripieni per rendere i colpi ancor più dolorosi. I giovani guerrieri si sfidano nel mezzo della nebbia, pioggia e grandine; si tratta della rievocazione tradizionale del gioco del guerriero o “Pucllay”, e sono rituali ancestrali collegati alla fertilità della terra.
    La battaglia comincia solitamente verso mezzogiorno; il primo confronto dura circa un’ora e poi ci si riposa. Nel pomeriggio verso le ore 15.30, dopo aver mangiato e bevuto forti liquori locali, ricomincia la battaglia.
    I vincitori occuperanno il territorio conquistato obbligando così il nemico a retrocedere. In questo modo potranno sequestrare le giovani fanciulle, vestite di bellissimi costumi tipici, che assistono alla battaglia dalle montagne circostanti.
    La battaglia comporta sempre una grande quantità di feriti provocati dal lancio di pietre con le fionde e dalle frustate ricevute. L’abbondante quantità di alcool rende le persone estremamente violente, e qualche volta ci scappa anche il morto.

    Raccomandiamo quindi attenzione a chi sceglie di assistere a questa particolare e selvaggia festa/rito tradizionale, che si tiene in piena stagione delle piogge nella pampa di Charape, a 4.700 m slm, nella provincia di Canas, regione di Cusco.

    San Giovanni, festa della fertilità
    Il 24 giugno si celebra in maniera molto sentita la festività cristiana di S. Giovanni, anche perchè cade in concomitanza don la tradizionale festa andina dell’”Inti raymi”. Inoltre, San Giovanni, conosciuto nella tradizione cristiana come “il Battista” e collegato quindi con l’acqua, elemento di purificazione,  assunse un carattere particolarmente simbolico nella regione amazzonica del Perù (e di Cusco in particolare) per la presenza di abbondante acqua, elemento vitale di tutta l’Amazzonia. Motivo per cui questa data è considerata la più importante di tutto l’oriente Peruviano. Nella città di Iquitos si realizzano diverse feste locali con bande tipiche, gruppi di danzatori, musica e per finire si possono degustare i piatti locali come il Tacacho e i famosi tamales di riso chiamati “Juanes” in onore del Santo.
    Nelle zone andine, le festa è inoltre relazionata con la fertilità e con l’immagine di San Giovanni pastore delle anime, e quindi protettore del bestiame. In tutto il Perù, il 24 giugno si festeggia il “giorno degli agricoltori”. In questa giornata gli animali sono marcati e contati, e nel caso dei lama è la giornata tradizionalmente dedicata alla tosatura. A Cusco, il giorno 24 i contadini della zona portavano il loro bestiame nei pressi della chiesa per la benedizione, ma ora la ceremonia è stata spostata al giorno successivo, lasciando la gionata del 24 per la grande Festa del Sole.

    Contatto Milano Italia:

  • Tel. 0236639789
    Dalle ore 09.00 alle ore 13.00 - 15.00 alle 19.00
    Email:nancy@infoperu.info
    Email:vivereperu@peruparadisetravel.com
    Tim: 3738328785 Nancy F.
    Skype: nancyperuparadise
  • Sede Principale a Chiclayo:

  • Address: Urb. Los Pinos Mz. E Lote 16 - Pimentel
    Phone: (++51 74) 452614 Fax: (++51 74) 452614
    E-mail: vivereperu@peruparadisetravel.com
  • Sede Succursale a Cusco:

  • Address: Urb. Tahuantinsuyo: Jr. Tupac Yupanqui 204-B Cell: (++51) 943058641 Tel. Uff. 084 431689 E.mail: vivereperu@peruparadisetravel.com Rappresentante: Franco Urbano Castillo.